Questo sito utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca su maggiori informazioni. Condividiamo inoltre informazioni sull'uso del nostro sito con i nostri social media, pubblicità e analytics partner. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie. Per nascondere questo messaggio clicca su chiudi.

OBIETTIVO SCUOLA

PORTALE DI INFORMAZIONE SCOLASTICA


  speciali concorsiconcorsi 2020 speciale concorso straordinario speciale procedurabilitanteconcorso ordinario infanzia primariaspeciale aggiornamentogr

cisl scuola
Il Documento presentato oggi in sede di Conferenza Unificata rappresenta una cornice generale che deve essere tuttavia integrata e precisata mediante un Protocollo con le parti sociali. Il Protocollo deve fornire indicazioni operative ed applicative delle misure previste nel Documento, nel quadro normativo e contrattuale vigente.

In tutta evidenza, rimangono infatti ancora insoluti molti aspetti tecnici e gestionali, soprattutto rispetto all’interpretazione delle misure di distanziamento, dei finanziamenti necessari e dei ruoli e delle competenze dei diversi livelli decisionali.

La dimensione di aiuto e supporto alle scuole da parte dell’Amministrazione e degli Enti locali è nel Documento ancora debole ed indefinita, mentre risulta fortemente accentuata la responsabilità delle istituzioni scolastiche nella piena realizzazione del diritto all’istruzione.

Il Protocollo dovrà essere insieme garanzia del rispetto del diritto alla salute della Comunità scolastica e di chiara individuazione dei confini delle responsabilità di tutto il personale, a partire dai dirigenti scolastici.

La stesura del Protocollo con le parti sociali rappresenterà un appuntamento fondamentale per comprendere il reale interesse del Governo verso la scuola in termini di investimenti. Il miliardo, annunciato al termine del Consiglio dei Ministri, può essere considerato un importante segnale per una inversione di rotta nei confronti dell’Istruzione.

Alla luce degli adattamenti organizzativi, curricolari e didattici prospettati nel Documento presentato in Conferenza Unificata, riteniamo imprescindibili e urgenti interventi di natura legislativa e contrattuale, anche sulla responsabilità penale e civile del personale. Sono infatti indispensabili numerosi adattamenti dei quadri di riferimento che guidano l’azione della scuola, per la piena ripresa delle attività sin dal prossimo primo settembre.

26 giugno 2020

Maddalena Gissi, segretaria generale Cisl Scuola

Pin It

MAD doocenti.it

concorso a cattedra 2019

concorso a cattedra 2019

ESAMI ENTRO FEBBRAIO in tempo per la partecipazione al concorso 6

calcola supplenze

banner scuola piccolo 2019 51

banner infanzia primaria piccolo 1