Questo sito utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca su maggiori informazioni. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie. Per nascondere questo messaggio clicca su chiudi.

OBIETTIVO SCUOLA

PORTALE DI INFORMAZIONE SCOLASTICA


  speciali concorsiconcorsi 2020 speciale concorso straordinario speciale procedurabilitanteconcorso ordinario infanzia primariaspeciale aggiornamentogr

È stata fissata per oggi alle ore 11:30 la Conferenza stampa indetta dal Ministro dell'Istruzione Lucia Azzolina per la presentazione delle Ordinanze relative alla valutazione e allo svolgimento degli Esami di Stato 2020Presenti anche il Dott. Agostino Miozzo e il Prof. Alberto Villani per illustrare il documento del Comitato tecnico-scientifico sullo svolgimento degli Esami di Stato del secondo ciclo in presenza.

MINISTRO AZZOLINA
Il Ministro dell'Istruzione Azzolina ha comunicato che le tre ordinanze sulla valutazione, sugli esami di stato del I ciclo e sugli esami di stato del II ciclo sono pronte e definitive e saranno pubblicate in queste ore sul sito del Ministero dell'Istruzione.
Come Governo abbiamo voluto fortemente lo svolgimento degli esami di maturità in presenza. Il senso di responsabilità ci impone le scuole ancora chiuse. Abbiamo agito con prudenza e cautela seguendo le indicazioni del comitato tecnico scientifico. È stata una scelta politica affidarsi ai dati scientifici. 
Adesso però inizia una fase nuova, diversa. Tale fase nuova che l'Italia si appresta a vivere riguarderà anche la scuola. Gli esami di Stato in presenza si svolgeranno in massima sicurezza secondo il protocollo di sicurezza elaborato dal Comitato Tecnico scientifico, compatibilmente con il monitoraggio epidemiologico nelle diverse Regioni d'Italia.
Infatti, nell'ordinanza è già inserita una clausola di salvaguardia che consentirà, ove necessario, lo svolgimento di esami di stato in modalità telematica. 

L'ORDINANZA SULLA VALUTAZIONE
Il criterio generale è che nessuno deve essere lasciato indietro. Le valutazioni ci saranno e saranno serie. Le insufficienti saranno riportate nei documenti di valutazione ma gli studenti potranno recuperare a settembre. 
Resta la possibilità di non essere ammessi all'anno successivo ma in casi molto circoscritti:
1) Nel caso di mancata presenza nel primo periodo didattico (quando il Coronavirus non era ancora presente). In tal caso è necessaria l'unanimità da parte del Consiglio di classe. 
2) Nel caso di sanzioni disciplinari comminate allo studente. 

ESAMI DI STATO DEL I CICLO
Abbiamo ascoltato le richieste delle scuole, dilatando nel tempo le procedure di questo esame. Gli studenti dovranno predisporre un elaborato e lo discuteranno online con il Consiglio di Classe. Le procedure dovranno concludersi entro il 30 di giugno.

ESAMI DI STATO DEL II CICLO
Gli esami di Stato inizieranno il 17 di giugno e prevederanno un solo colloquio orale della durata massima di un'ora. Il colloquio prevede diverse fasi:

  1. Ciascun candidato discuterà, in apertura di colloquio, un elaborato concernente le discipline di indirizzo, trattando un argomento concordato che sarà assegnato dai docenti di quelle discipline a ogni studente entro il 1° giugno.
  2. È prevista poi, la discussione di un breve testo, già oggetto di studio nell’ambito dell’insegnamento di lingua e letteratura italiana durante il quinto anno. Si farà riferimento ai testi contenuti nel documento elaborato dal Consiglio di classe.
  3. Il candidato analizzerà, a seguire, un materiale assegnato dalla commissione sempre coerente con il percorso fatto sulla base del documento predisposto dal Consiglio di classe entro il 30 di maggio.
  4. Esposizione da parte del candidato, mediante una breve relazione ovvero un elaborato multimediale, dell'esperienza di PCTO (Percorsi per le competenze trasversali e l'orientamento, ex alternanza scuola-lavoro) svolta nel corso del percorso di studio.
  5. Saranno infine esposte le esperienze svolte nell’ambito dei Percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento e saranno accertate le conoscenze relative a “Cittadinanza e Costituzione” secondo quanto effettivamente svolto dalla classe.

 

LE MISURE DI SICUREZZA PREVISTE
Il Dott. Agostino Miozzo ha illustrato alcune delle misure di sicurezza previste per lo svolgimento dell'Esame di Stato:
1) Obbligo della mascherina in tutto il percorso che porterà lo studente da casa fino a scuola, compreso il percorso all'interno della scuola. Durante l'esame potrà abbassare la mascherina.

2) Saranno predisposti percorsi per evitare incontri tra numerose persone.
3) Distanziamento di sicurezza fra studente e commissione, di almeno 2 metri.
4) Momenti di sanificazione degli ambienti e di igienizzazione delle mani.


RIAPERTURA DELLE SCUOLE A SETTEMBRE
Stiamo lavorando - afferma il Ministro dell'Istruzione - anche per la riapertura delle scuole a settembre. Stiamo preparando un documento con il CTS che prevederà diversi scenari a seconda della diversa situazione epidemiologica che ci sarà a settembre. Sulla base di tale documento, lavoreremo con le scuole, gli Enti locali, le Associazioni di volontariato con l'obiettivo di riportare gli studenti a scuola.
Dobbiamo immaginare - prosegue il Ministro - una scuola ancora più aperta, coinvolgendo tutti gli Stakeholders che possono aiutarci ad immaginare una scuola nuova, più aperta.
Con le Regioni stiamo lavorando insieme per stabilire con la data di inizio delle lezioni a settembre. Il recupero degli apprendimenti potrà avvenire però già a partire dal 1° settembre.

Diretta facebook azzolina

CSPI_Parere_OM_Valut_13mag_20.pdf
CSPI_Parere_OM_Esami_1ciclo_13mag_20.pdf
CSPI_Parere_OM_Esami_2ciclo_13mag_20.pdf
Documento del CTS

Pin It

MAD doocenti.it

concorso a cattedra 2019

concorso a cattedra 2019

BANNER MNEMOSINE

calcola supplenze

banner scuola piccolo 2019 51

banner infanzia primaria piccolo 1