Questo sito utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca su maggiori informazioni. Condividiamo inoltre informazioni sull'uso del nostro sito con i nostri social media, pubblicità e analytics partner. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie. Per nascondere questo messaggio clicca su chiudi.

OBIETTIVO SCUOLA

PORTALE DI INFORMAZIONE SCOLASTICA


  speciali concorsiconcorsi 2020 speciale concorso straordinario speciale procedurabilitanteconcorso ordinario infanzia primariaspeciale aggiornamentogr

Nell'ambito della discussione in corso nella 7a COMMISSIONE (Istruzione pubblica, beni culturali, ricerca scientifica, spettacolo e sport)  concernente la Conversione in legge del decreto-legge 8 aprile 2020, n. 22 (c.d. Decreto Scuola), saranno discussi anche alcuni emendamenti relativi all'istituzione e aggiornamento delle graduatorie provinciali\d'istituto. 
Tra questi vi è l'emendamento 2.85 di cui è stata presentata una nuova formulazione.
graduatorie provinciali distitutoCOSA PREVEDE IL NUOVO EMENDAMENTO
Secondo l'emendamento 2.85 a firma degli On. De Petris, Verducci, Errani, Grasso, Laforgia, Nugnes, Fattori, l'istituzione delle graduatorie provinciali (previste dal D.L. 126/2019) per le supplenze annuali e l'aggiornamento delle graduatorie d'istituto per le supplenze brevi e temporanee, sarebbe disposta già a partire dall'anno scolastico 2020/2021 secondo modalità telematiche e semplificate.
A tal fine, il Ministro dell'Istruzione entro il 15 di giugno dovrebbe emanare un decreto per apportare i dovuti correttivi al Regolamento supplenti (DM 13 giugno 2007) secondo i seguenti criteri direttivi.

TITOLI VALUTABILI
Dovrebbe essere disposta la semplificazione dei titoli valutabili limitandoli esclusivamente ai seguenti:

  1. I titoli di servizio prestati nelle scuole Statali, Paritarie o nei corsi per l'assolvimento dell'obbligo formativo relativi ai enti di formazione professionali 
  2. I titoli di studio rilasciati dalle Università e Istituzioni AFAM 
  3. Certificazioni linguistiche e informatiche
  4. i titoli di abilitazione all'insegnamento nella scuola e di specializzazione per il sostegno.

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE
La presentazione delle istanze da parte dei candidati avverrebbe secondo modalità telematiche che prevedano dopo l'inoltro, l'immediata visualizzazione sulla piattaforma informatica del punteggio assegnato.
La stessa piattaforma telematica dovrebbe consentire l'accettazione o la mancata accettazione da parte dell'aspirante con eventuale istanza di reclamo, devono inoltrate, sempre in modalità telematica, entro tre giorni dalla data di scadenza della domanda di inserimento in graduatoria.

GRADUATORIE D'ISTITUTO
Per coloro che sono già inseriti nelle graduatorie d'istituto per il triennio 2017-2020 il punteggio sarebbe ricalcolato automaticamente da parte del sistema informativo sulla base dei titoli valutabili di cui sopra.
Tutti i docenti, sia quelli inseriti ex novo che quelli già inseriti, dovrebbero indicare un numero di scuole pari a quello attualmente previsto per le supplenze brevi e temporanee (20 per la scuola secondaria, 10 per infanzia\primaria).

GRADUATORIE PER FASCE
L'emendamento prevede anche il mantenimento sia a livello provinciale che di istituto dell'attuale struttura delle graduatorie in fasce.

 

2.85 (testo 2)

De PetrisVerducciErraniGrassoLaforgiaNugnesFattori

          Sostituire il comma 4, con il seguente:

        4. Le procedure di istituzione delle graduatorie provinciali per le supplenze di cui al comma 6-bis dell'articolo 4 della legge 3 maggio 1999, n. 124, e di costituzione delle graduatorie di istituto di cui all'articolo 4, commi 1, 2 e 3, della medesima legge, sono attuate a decorrere dall'anno scolastico 2020/21 secondo modalità telematiche e semplificate. A tal fine ed esclusivamente per il periodo di vigenza dello stato di emergenza da COVID - 19, il Ministro dell'Istruzione con proprio decreto di natura non regolamentare, da emanare entro il 15 giugno 2020, apporta le modifiche al vigente Regolamento recante norme per il conferimento delle supplenze al personale docente ed educativo, ai sensi dell'articolo 4 della legge 3 maggio 1999, n. 124, adottato con decreto ministeriale 13 giugno 2007 n. 131, esclusivamente sulle seguenti materie e i relativi principi e i criteri direttivi:

            a. Semplificazione dei titoli valutabili, limitandoli esclusivamente

            1. ai titoli di servizio di insegnamento prestati nei percorsi ordinamentali nella scuola statale, nella scuola paritaria, nonché nell'ambito dei percorsi di cui all'articolo 1, comma 3, del decreto legislativo 15 aprile 2005, n. 76, relativi al sistema di istruzione e formazione professionale, purché, nel caso dei predetti percorsi, il relativo servizio sia stato svolto per la tipologia di posto o per gli insegnamenti riconducibili alle classi di concorso compresa tra quelle di cui all'articolo 2 del decreto del Presidente della Repubblica 14 febbraio 2016, n. 19, e successive modificazioni, incluse le classi di concorso ad esse corrispondenti ai sensi del medesimo articolo 2

            2. ai titoli di studio rilasciati dalle Università, dalle Istituzioni dell'Alta Formazione Artistica e Musicale, dalle Istituzioni scolastiche, nonché ai titoli di certificazione linguistica e informatica rilascianti dagli Enti accreditati al Ministero dell'istruzione

            3. ai titoli di abilitazione all'insegnamento nella scuola e di specializzazione per il sostegno

            b. presentazione delle istanze da parte dei candidati in modalità telematiche che prevedano dopo l'inoltro, l'immediata visualizzazione sulla piattaforma informatica del punteggio assegnato. L'accettazione o la mancata accettazione da parte dell'aspirante con eventuale istanza di reclamo, devono inoltrate, sempre in modalità telematica, entro tre giorni dalla data di scadenza della domanda di inserimento in graduatoria;

            c. ricalcolo automatico da parte del sistema informativo dei punteggi di coloro che siano già inseriti nelle graduatorie di istituto per il triennio 2017-2020 sulla base dei criteri direttivi definiti alla lettera a), del presente comma;

            d. indicazione da parte degli aspiranti di un numero di scuole pari a quello attualmente previsto per le supplenze brevi e temporanee;

            e. mantenimento sia a livello provinciale che di istituto dell'attuale struttura delle graduatorie in fasce;

            f. nella scuola secondaria, in aggiunta a quanto previsto dall'articolo 4 commi 1 e 2 della legge 3 maggio 1999 n. 124, sono prioritariamente conferite a livello provinciale le ore di insegnamento pari o inferiori a sei ore settimanali se aggregabili in ore di insegnamento superiori alle sei ore settimanali

        Conseguentemente dopo il comma 4, aggiungere il seguente:

            4-bis. Il Ministro emana gli atti successivi e applicativi di quanto previsto dal comma 4 in tempo utile per l'entrata in vigore delle nuove graduatorie provinciali e di istituto entro l'inizio dell'anno scolastico 2020/21.

Pin It

MAD doocenti.it

concorso a cattedra 2019

concorso a cattedra 2019

ESAMI ENTRO FEBBRAIO in tempo per la partecipazione al concorso 6

calcola supplenze

banner scuola piccolo 2019 51

banner infanzia primaria piccolo 1